Una serata indimenticabile!

“Siamo tornati sotto il nostro Zimon consapevoli che c’è un altro derby al ritorno da giocare, questa volta fra le mura amiche e non partiremo certo sconfitti.”

Queste sono state le parole al termine del derby d’andata, giocato giovedì 28 novembre 2019 e chiuso sul punteggio di 56-44 per i padroni di casa di Fiemme.

A distanza di neanche 3 mesi si ripropone il match, questa volta in casa e questa volta dopo un incontro infrasettimanale durissimo, la sconfitta di Villazzano che ci ha fatti tornare a casa più felici che delusi, perchè in campo avevamo dimostrato di tenere testa alla seconda in classifica.

Domenica, ore 20.00, Palestra Vallombrosa, le Lontre sono già in campo per il riscaldamento, musica in sottofondo, pochi sorrisi e facce concentrate.

Fiemme parte sempre favorita, i mezzi tecnici sono ancora superiori e la squadra ormai è rodata, ma le Lontre hanno il fattore campo dalla loro e la voglia di affermare sul parquet ancora una volta che una certa cima che svetta in alto sul Passo Rolle è simbolo e identità di Primiero.

Ore 21.00 comincia il match. In campo domina l’equilibrio, un continuo botta e risposta porta alla chiusura del primo quarto sul 16 a 13 per i padroni di casa.

Il secondo quarto va in replica seppur vinto da Fiemme 13 a 12 concludendo il primo tempo sul punteggio di 28 a 26.

Squdre negli spogliatoi per riprendere fiato, nessuno trema, la voglia di vincere è troppa perchè il tabellone parla chiaro, ma in campo si vede che la squadra c’è e vuole fare la storia.

Si rientra sul parquet, nessuna delle due squadre è disposta a perdere, in palio c’è troppo, ma le Lontre reggono i bei canestri di Fiemme e rispondono con grande determinazione riuscendo a vincere anche il terzo quarto sul punteggio di 16 a 14.

Siamo all’ultimo quarto, 44 a 40, la distanza fra le due squadre è minima e c’è ancora un’eternità da giocare.

Gli ospiti rientrano in campo determinati a riprendere le redini della partita, ma con queste Lontre c’è poco da fare, perchè ad ogni canestro subito rispondono con rabbia.

Nonostante questo Fiemme riesce a recuperare il vantaggio primierotto e a 3 secondi dalla fine, sul punteggio di 57 pari, cercano il tiro per la tripla della vittoria, tabellone, ferro, fuori. Sarà overtime!

Le Lontre si radunano in cerchio, 5 minuti di lotta, 5 minuti di speranza, sudore e grinta. Mancano 5 minuti e la storia è ancora tutta da scrivere.

E’ evidente a tutti, il finale sarà al cardiopalmo, la panchina primierotta non riesce a stare seduta, tutti vorrebbero essere in campo a dare una mano.

Entrambe le squadre sono in bonus, quì non si parla più solo di basket giocato, ma è anche una sfida di nervi, ogni fallo può essere determinante, ogni libero messo a segno può essere indispensabile per la vittoria.

E questa volta le Lontre non tradiscono, infilano 3 liberi e poi il nostro gigante buono riesce ad allungare portando il punteggio sul 64 a 59 quando mancano pochi secondi alla fine.

Sembra fatta, ma una tripla avversaria porta Fiemme sul meno due a meno di 10 secondi dalla fine.

Le Lontre in campo sono in affanno, ma hanno una rimessa dal fondo e solo il tempo da gestire.

Ma qualcosa non va, la palla rimpalla sulle palle di Mat e scivola nelle mani di un giocatore avversario.

Con una tripla sarebbe un’altra occasione gettata al vento, ma Primiero difende alla morte e gli avversari non riescono a prendersi un buon tiro che inevitabilmente non entra.

Suona la sirena, Primiero può finalmente festeggiare una vittoria portata a casa contro una squadra sicuramente più forte, ma che nulla ha potuto contro queste Lontre che sembrano finalmente uscite dal letargo.

Il solito ringraziamento va ai nostri calorosi tifosi, siamo orgogliosi di avervi fatti gioire in un match così importante e vogliamo che questo sia solo l’inizio.

Ma il tempo di festeggiare è già finito, domenica ci aspetta forse il match più importante della stagione in trasferta contro Cavedine, l’unica nostra vittoria del girone d’andata.

Ma noi non abbassiamo la guardia, perché anche gli avversari sono reduci da prestazioni in crescendo e solo la sfortuna non gli ha permesso di portare a casa punti.

Bj

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *