Sul filo del rasoio…

Lo avevamo detto, doveva essere la partita della vita e così è stato.

E possiamo dire tranquillamente che qualche anno di vita lo abbiamo lasciato fra le mura della Palestra Vallombrosa perchè quella di ieri è stata una partita non adatta ai deboli di cuore.

Sì perchè i padroni di casa iniziano bene, giocano sciolti e trovano facilmente il canestro, con qualche bella azione degna di nota, ma nonostante tutto gli Orsi di Cavedine limano il parziale e il primo quarto termina 13 a 8.

E qui comincia il dramma: la ripresa del secondo quarto vede le Lontre in balia degli ospiti, un atteggiamento inspiegabile e che compromette la partita. Il quarto termina 10 a 17.

Le squadre entrano negli spogliatoi con morali decisamente diversi, le Lontre si uniscono in cerchio e si danno la carica per il secondo tempo.

Inizia il terzo quarto, il più equilibrato, ma la compagine di Primiero non ingrana, commette troppi falli e Cavedine dalla lunetta non sbaglia. State attenti ai tiri liberi perchè saranno quelli che decideranno la partita. Il terzo quarto termina 13 a 15 per gli ospiti.

L’ultimo quarto deve decretare i vincitori, Primiero è sotto di 4 punti, ma in campo regna l’equilibrio e Cavedine mantiene per lungo tempo il vantaggio. Ormai sembra tutto perduto, ma le Lontre si sa.. Non mollano mai.. E finalmente decidono di uscire da un letargo durato troppo a lungo e affilano gli artigli.

Il nostro gigante buono, Nicola Zortea, si trova in lunetta per due liberi che possono pareggiare il punteggio: siamo a dicembre, ma la freddezza di Jokic pullula di temperature artiche e li mette a segno entrambi. Siamo 52 pari.

Mancano pochi secondi ed entrambe le squadre non sono disposte a perdere. La palla è in mano al nostro play Mattia Zortea che, nonostante la stanchezza, passa lucidamente la palla all’altro Zortea, sì, sempre lui.

Si sgancia dall’avversario e con l’aiuto del tabellone infila la palla per il + 2.

La tensione è devastante: il tabellone indica che mancano 6 secondi ed il coach avversario chiama il time out.

Le squadre rientrano in campo: le Lontre devono difendere al massimo, Cavedine con una rete di passaggi trova un uomo libero all’angolo, qualcosa è andato storto.

Parte il tiro: la palla non centra il canestro, suona la sirena. La panchina primierotta esplode ed entra in campo ad abbarcciare i compagni.

Il match è finito e Primiero porta finalmente a casa la prima vittoria, tanto bramata quanto sofferta.

Tanta la delusione nei volti degli avversari che hanno giocato una buona partita, ma questa volta non è bastato. Onore agli Orsi.

Tirando le somme, la squadra di casa può essere soddisfatta della prima vittoria, ma molto meno per la prestazione. Troppi sbandamenti che troppe volte hanno compromesso la partita e dobbiamo lavorare molto su questo.

Inoltre, non c’è tempo per festeggiare: domani ci aspetta una trasferta impegnativa conto i Gufi della Notte e dobbiamo essere concentrati solo su quello.

Un’ultima parola va come sempre al nostro pubblico: siete immensi! La vittoria è dedicata a voi che ci supportate sempre. Grazie perché la carica per rimontare ce l’avete data voi!

Bj

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *